Regolamento Mazzetto 2024


Il torneo è riservato alla categoria nati/e nel 2012 (sono ammessi a giocare anche i nati/e nel 2013/14) purché tutti regolarmente tesserati per la FIP con la Società di appartenenza con cui disputeranno le gare, od in possesso di prescritto nullaosta rilasciato per partecipare al Torneo.

Le Società partecipanti dovranno presentare ad inizio gara una Lista R e, a richiesta dell'organizzazione, i previsti documenti d'identità dei ragazzi e degli istruttori che schiererà sotto la propria unica responsabilità per ogni aspetto legale e sanitario. Sono autorizzati ad andare a referto e ad accedere al terreno di gioco da un minimo di 10 (*) ad un massimo di 12 giocatori per gara e solo n° 1 o 2 istruttori MB tesserati FIP (non sono ammesse deroghe).

Per quanto non contemplato in questo regolamento si farà sempre riferimento alla vigente normativa Esordienti Open, ad eccezione delle seguenti regole adottate per esigenze logistiche e di tempo:

  • Regole cambi come per cat. Esordienti (in ‘12’ quindi 5+1 tutti i periodi, in ‘11’ 5+1 in due periodi e nessuno negli altri, in ‘10’ nessun cambio; nessuno entra in più di due periodi). È obbligatorio schierare già nei primi due periodi tutti gli atleti iscritti a referto.
  • Tutte le partite si disputeranno su 4 tempi di 8 minuti ciascuno, senza intervallo lungo.
  • Il bonus si applicherà solo sui falli negli ultimi 2 minuti dell'ultimo periodo, con tempo fermo dopo un canestro segnato.
  • Un solo timeout sarà concesso per ogni periodo (non cumulabile).
  • Eventuale supplementare di 3 minuti a squadre libere e con bonus vigente.
  • Formula: 4 gironi da quattro squadre, le prime accedono ai quarti di finale (tutte le squadre disputeranno almeno 5 partite).

Il programma delle finali dal 5° posto in poi di sabato pomeriggio, sarà definito a discrezione del Comitato Organizzatore e le squadre saranno comunque al termine classificate alla pari.

(*) Le squadre sono tenute a presentarsi al torneo avendo a disposizione un minimo di n° 10 giocatori come da regolamento. Nel caso si presentassero già all'inizio della manifestazione con meno di 10 giocatori, dovranno reperirne nel numero necessario a coprire il deficit. Se invece, una squadra si trovasse a disporre di meno di 10 giocatori durante il torneo, si applicheranno per analogia le norme del regolamento FIP sui cambi nel minibasket. (Entrerà chi ha giocato meno e, a parità di tempo, chi ha segnato meno punti).

Premi

  • Premio Fairplay "Emanuela Gallicola" andrà assegnato alla formazione che meglio avrà rappresentato, tramite i miniatleti, gli istruttori ed i sostenitori, il corretto spirito del minibasket.
  • Premio "Franco Sabaini" andrà assegnato all’Istruttore o dirigente che meglio avrà interpretato il corretto spirito del torneo e del minibasket.
  • Premio “Marco Marocco” andrà assegnato al giovane istruttore o collaboratore del torneo che si sarà distinto per spirito di collaborazione e disponibilità durante la manifestazione.

Nota Bene

Queste piccole norme sono concordate al solo scopo di limitare, per quanto possibile, la durata delle giornate di gara per tutelare lo spirito della manifestazione che, riguardando l'età, vuole rispettare lo spirito del minibasket; a questo ci appelliamo invitando gli istruttori, accompagnatori ed addetti ai lavori a vario titolo ad interpretarlo nella maniera più sana e corretta possibile perché possa comunque sempre prevalere l'aspetto di divertimento, di gioco e socializzazione tra i ragazzi su ogni altra esigenza o valutazione. Per quanto non riportato in queste note, va fatto comunque riferimento alla normativa FIP per la categoria Under 13. Il Comitato Organizzatore ed il Commissario Torneo si riservano la possibilità di prendere eventualmente provvedimenti atti a mantenere in un ambito corretto le gare e di segnalare, come previsto dal Regolamento di Giustizia FIP, alle autorità federali competenti eventuali comportamenti, atti od altro, non coerenti con i suddetti principi di correttezza, rispetto e lealtà sportiva.